Guarda chi si risente, Hristo Stoichkov che dall’America elogia Donnarumma ma dà il Pallone d’oro a Messi..

L’ultimo Stoichkov formato parmigiano quando giocava a biliardo con Di Chiara e due tifosi nostrani, Pino Balestrieri e Claudio Dal Re

Sembra uscito dall’Oltretomba invece è vito e vegeto, l’ultimo pallone d’oro del 1994, un tizio che pochi di noi avranno dimenticato, ovvero Christo Stoichkov che ha 55 anni ( possibile. eppure è così, essendo nato nel 1966….) e il cui faccione è apparso sulle pagine della Gazzetta dello sport che l’ha prontamente  intervistato e noi riprendiamo, curiosi di scoprire cosa può avere detto. Innanzitutto gli elogi a Donnarumma anche se per lui il fuoriclasse è Mancini. ” Sono ancora emozionato – ha dichiarato il bulgaro- perché un mio amico, cioè Mancini, ha vinto la Coppa. E grazie a lui l’Italia è tornata a giocare a calcio, ora non si parlerà più di catenaccio. Avevo telefonato a Roberto prima della partita trovandolo sereno. Anche dopo tanti anni ci sentiamo spesso per i compleanni e Natale. E’ un fuoriclasse in panchina come lo era in campo. Famtasia, intelligenza. ed è stato bello vedere vicino a lui altri amici felici come Vialli e Lombardo. Il Pallone d’oro ? Gioginho ha fatto una stagione bellissima col Chelsea, l’Italia l’ha aiutato a migliorare, giocando per la squadra ma …Messi è il maggiore candidato, una grande stagione col Barcellona e poi la Coppa America che non aveva mai vinto. L’anno scorso France Football ha cancellato il premio, è stato ingiusto. Donnarumma ? Sono venuto inItalia a intervistarlo con Maldini, Baresi e Massaro, ho conosciuto un ragazzo eccezionale. Se una squadra vince di solito perché c’è anche un grande portiere. e voi dopo tantissimi anni di Buffon, avete trovato un altro grandissimo che vi farà stare tranquilli molto a lungo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *