No drop, no out, festoso successo coi ragazzi di Zibello e Neviano, coi sindaci Spigaroli e Garbasi col contributo di alcuni nostri Soci panathleti

Si è concluso nei giorni scorsi a Zibello e Neviano degli Arduini, No drop, no out, il progetto contro l’abbandono sportivo promosso da Upi Emilia-Romagna, con le Province di Parma (Ufficio Programmazione scolastica), Reggio, Modena e Piacenza, in collaborazione con Uisp, Csi, Comuni e Pinco srl. Fra i promotori dell’iniziativa anche alcuni nostri Soci, a cominciare da Giovanni Squarcia,responsabile dell’Ufficio dello sport. Mauro Pinardi, referente in quanto responsabile dei servizi di Programmazione scolastica e Daniele Musini, un autentico jolly in tante iniziative

Il sindaco Garbasi con Squarcia

 

Obiettivo del progetto: riavvicinare i giovani alla pratica sportiva, in particolare attraverso gli sport di strada e contrastare la sedentarietà, sensibilizzando a corretti stili di vita e ad una sana alimentazione dei ragazzi tra i 14 e i 20 anni. In entrambi i Comuni si sono svolte le dimostrazioni degli sport di strada (skate, parkour, balance board) agli studenti della scuola media (secondaria di I grado – 1°-2° e 3°) da parte degli educatori sportivi delle pratiche di UISP, CSI, Pinco srl. In tutte e due le occasioni i ragazzi delle scuole medie hanno dimostrato grande interesse per l’iniziativa, ed entusiasmo per gli sport presentati, nonostante le limitazioni imposte dalle norme anti – Covid. Si tratta infatti di sport individuali, che possono essere svolti anche in epoca pandemica. Hanno partecipato anche i primi cittadini: i sindaci, rispettivamente di Polesine Zibello Massimo Spigaroli e di Neviano degli Arduini Alessandro Garbasi. Sono intervenuti inoltre gli studenti delle superiori partner di progetto: Liceo Sportivo Bertolucci di Parma (classe V S) e Istituto Alberghiero Magnaghi di Salsomaggiore (classe 3° A indirizzo Eno-gastronomico). Gli studenti del Magnaghi hanno consegnato ai ragazzi delle medie locali dei gustosi snack realizzati da loro con materie prime naturali e privi di additivi. Gli studenti del Bertolucci hanno fatto omaggio alle due scuole di uno smart watch, utile per monitorare gli allenamenti e promuovere stili di vita sani. Il progetto drop no out rientra nell’ambito di “Azione ProvincEgiovani”, il bando promosso dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *